Nirvana: Nevermind

Nirvana. Da sinistra a destra: Dave Grohl, Kurt Cobain, Krist Novoselich

Nirvana. Da sinistra a destra: Dave Grohl, Kurt Cobain, Krist Novoselich

Il 24 settembre 1991, circa 20 anni fa, usciva nei negozi di dischi il secondo album in studio dei Nirvana, Nevermind, album che li farà conoscere in tutto il mondo vendendo oltre 25 milioni di copie.

Il nome Nirvana è stato scelto dal membro e fondatore, nonchè cantante e chitarrista del gruppo, Kurt Cobain il quale desiderava un nome che esprimesse un concetto pacifico e gradevole. Continua a leggere “Nirvana: Nevermind”

Gli Who e la loro generazione

Gli Who, da sinistra a destra: Keith Moon, Roger Daltrey, John Entwistle,  Pete Townshend

Gli Who, da sinistra a destra: Keith Moon, Roger Daltrey, John Entwistle, Pete Townshend

Era il 1965 quando 4 ragazzi di Londra, conosciuti come The Who, sconvolsero le classifiche musicali inglesi e poi di tutto il mondo, all’inizio con i singoli “Anyway, Anyhow, Anywhere” e “I Can’t Explain” e poi con “My Generation” tratta dall’omonimo album.

Quest’ ultima canzone fu per diversi anni l’ inno del movimento Mod oltre che ad essere passata alla storia, secondo Rolling Stone è la undicesima canzone migliore di tutti i tempi, non solo per la sua orecchiabilità ma anche per l’assolo di basso di notevole difficoltà tecnica eseguito da John Entwistle che poi ispirerà generazioni di futuri bassisti. Continua a leggere “Gli Who e la loro generazione”