Non puoi avere sempre quello che vuoi, però..

I Rolling Stones oggi

I Rolling Stones oggi

Era il 5 dicembre 1969 quando i Rolling Stones pubblicarono l’album “Let it bleed”.

Era un periodo difficile per la band anche perchè un loro ex membro, Brian Jones, era stato trovato morto annegato nella sua piscina pochi mesi prima, in circostanze che mai saranno chiarite. Continua a leggere “Non puoi avere sempre quello che vuoi, però..”

Nirvana: Nevermind

Nirvana. Da sinistra a destra: Dave Grohl, Kurt Cobain, Krist Novoselich

Nirvana. Da sinistra a destra: Dave Grohl, Kurt Cobain, Krist Novoselich

Il 24 settembre 1991, circa 20 anni fa, usciva nei negozi di dischi il secondo album in studio dei Nirvana, Nevermind, album che li farà conoscere in tutto il mondo vendendo oltre 25 milioni di copie.

Il nome Nirvana è stato scelto dal membro e fondatore, nonchè cantante e chitarrista del gruppo, Kurt Cobain il quale desiderava un nome che esprimesse un concetto pacifico e gradevole. Continua a leggere “Nirvana: Nevermind”

Ricapitolando…

Cari lettori,

esordisco scusandomi per la mia assenza durante questo lungo periodo. Riprendo a scrivere in questo pomeriggio di settembre, ora che l’estate è finita, per ricordare i vari avvenimenti che hanno caratterizzato il mondo musicale in questa estate del 2011 e che secondo me sono stati degni di nota.

Non era ancora cominciata l’estate (sul calendario) quando Brunori Sas aveva pubblicato il suo secondo album da solista: Vol. 2 – Poveri Cristi; era infatti il 17 giugno. L’artista, vincitore del premio Tenco 2010, dopo l’uscita del nuovo lavoro ha intrapreso un tour

Brunori Sas

Brunori Sas

ricco di date in tutta Italia, passando tra l’altro anche per Castiglione del lago. Purtroppo però non sono riuscito ad andare a vederlo. Continua a leggere “Ricapitolando…”

Nuovo album per gli Arctic Monkeys: Suck it and see (6 giugno 2011)

Nuovo album Arctic Monkeys: Suck it and see

Nuovo album Arctic Monkeys: Suck it and see

Dopo due anni di attesa dall’ultimo album, “Humbug”, uscito nel 2009, Alex Turner & co., ovvero gli Arctic Monkeys, direttamente da Sheffield, stanno per tornare con il loro nuovo album “Suck it and see” in uscita il 6 giugno 2011, ovvero lunedì. L’album sarà disponibile in vinile, cd o versione online.

Al loro esordio gli Arctic Monkeys sono riusciti a battere il precedente record di vendite nella prima settimana detenuto dagli Oasis vendendo più di un milione di copie Continua a leggere “Nuovo album per gli Arctic Monkeys: Suck it and see (6 giugno 2011)”

I Verdena a S. Croce il 6 giugno

Verdena copertina Wow

Verdena copertina Wow

Dopo 3 anni dal loro ultimo album i bergamaschi Verdena tornano sulla scena musicale con il loro nuovo album “Wow”;  un doppio album dalle sonorità rock anni ’70 prodotto nel silenzio più assoluto e che si preannuncia un lavoro ben riuscito. Il tour promozionale sembra più che altro una marcia trionfale con le date di Milano, Torino, Bologna e Perugia già sold-out in prevendita. Il prossimo 6 giugno si esibiranno a Firenze nella splendida cornice di piazza S. Croce. Continua a leggere “I Verdena a S. Croce il 6 giugno”

John Legend & The Roots: Wake Up!

John Legend & The Roots: Wake Up!

John Legend & The Roots: Wake Up!

“Wake up!” non è il solito album di remake musicali incollati a caso, anzi è      quasi un concept album. In esso si riprendono canzoni degli anni ’60 e primi   ’70, anni di Martin Luther King, della guerra in Vietnam, delle Pantere Nere che  mantengono la loro attualità nell’epoca attuale di Wikileaks, del primo presidente degli  Stati Uniti di colore e di guerre al terrorismo. Continua a leggere “John Legend & The Roots: Wake Up!”

Who’s next

Copertina Who's Next

Copertina Who's Next

E’ il 1964 ed in una Londra nella quale inizia a spopolare il movimento Mod, quattro ragazzi si affacciano nel mondo della musica. Questi ragazzi sono Pete Townshend, chitarrista, Roger Daltrey cantante, che con Keith Moon alla batteria e John Entwistle al basso formano la band The Who che nel 1964 era la band portabandiera del movimento Mod. Raggiungono il successo nel 1965 grazie all’album My Generation dal quale viene estratto l’omonimo singolo; grazie al verso “I hope I die before I get old” diventa il primo inno generazionale e rimane uno dei pezzi più conosciuti della band, oltre che ad essere stato inserito dalla rivista Rolling Stone all’undicesimo posto della classifica dei 500 brani più influenti. Continua a leggere “Who’s next”

Uochi Toki: Cuore Amore Errore Disintegrazione

Cuore Amore Errore DisintegrazioneGli Uochi Toki sono un gruppo piemontese composto da due elementi: Napo e Rico, il primo è paroliere e cantante mentre il secondo è il dj che fornisce le basi ed hanno pubblicato il loro sesto disco “Cuore Amore Errore Disintegrazione” per l’etichetta La tempesta nel settembre del 2010.

La loro musica è un incrocio tra l’elettronica più essenziale e l’hip pop; i testi non presentano una metrica precisa, anzi non ce l’hanno affatto, discostandosi per questo aspetto dal rap e dall’hip-pop più tradizionali. Ad un primo ascolto possono sembrare come una valanga di suoni e rumori, voci che producono parole chiare e squillanti, che possono addirittura risultare fastidiose;

Continua a leggere “Uochi Toki: Cuore Amore Errore Disintegrazione”