Il mio giradischi vintage Philips 902

Il mio giradischi vintage Philips 902: vinili a tutto volume

Giradischi vintage Philips 902

Se ho iniziato a scrivere questo blog è per merito del mio giradischi Philips 902 del 1981. E’ grazie a questo strumento in grado di riprodurre musica dal supporto musicale del vinile che tutto è cominciato. Prima di dirvi come però vorrei ripercorrere le tappe della storia dei giradischi.

Breve storia sulle origini del giradischi

Per capire quando il giradischi è stato inventato dobbiamo risalire addirittura al 1878, quando l’illustre Thomas Edison lo brevettò dopo aver studiato la teoria del francese Charles Cros. Un anno prima infatti riuscì a dare una dimostrazione pratica di questa teoria incidendo una filastrocca. Tuttavia i primi fonografi di Edison usavano come supporto di registrazione un cilindro e sfruttavano un movimento verticale dello stilo. La pressione sonora era tradotta in profondità di incisione del solco. Successivamente si dimostrò possibile registrare su un tracciato a spirale su un disco, ma Edison si concentrò sul cilindro perché questo offriva una velocità tangenziale costante, che Edison riteneva “scientificamente corretta“.

Il brevetto di Edison prevedeva che il suono venisse impresso (embossed). Fu solo nel 1889 che la registrazione per incisione (engraved) fu brevettata da Bell e Tainter. Successivamente fu utilizzata la modulazione laterale del solco da parte di Berliner.

Diffusione dei giradischi

Via via, applicando le ultime conoscenze tecnologiche e quindi semplificando la produzione dello stesso, anche grazie alla diffusione di nuovi generi musicali come il Jazz e lo Swing prima, il pop dei Beatles ed il rock di Elvis e non solo poi, il giradischi divenne un oggetto comune nelle case fino all’avvento delle musicassette e del compact disc. Rimase elemento comune negli impianti hi-fi fino ai primissimi anni novanta, oggi sopravvive nelle versioni ad alta tecnologia prodotte da piccole case specializzate volte a soddisfare gli audiofili ancora fedeli al disco in vinile (come me), nonché in alcuni esemplari ormai storici, salvati dal tempo e ricondizionati dagli amanti del vintage.

Giradischi vintage Philips 902

Il mio giradischi: Philips 902

Adesso veniamo a noi. Il mio giradischi non è di certo uno dei migliori e sicuramente non può essere definito da collezione, almeno che io sappia. Pur essendo del 1981, ed essendomi stato regalato da mia madre, funziona ancora piuttosto bene e mi permette di ascoltare con tranquillità la mia collezione di vinili d’epoca e non. Perché i vinili d’epoca costano troppo e di soldi non ne ho parecchi :). Tuttavia il fascino del vinile resta incomparabile rispetto a quello del CD oppure degli mp3. Ogni volta che poso un disco sul piatto e questo comincia a girare mentre la testina si avvicina ai suoi solchi accade una magia che i più chiamano musica.

L’esperienza di ascolto è totalmente differente. Avere un giradischi secondo me implica il fatto di avere il tempo di ascoltare la musica che si possiede. E la musica, intesa come supporto tramite la quale ascoltarla, in questo caso si possiede, non si scarica e non si cancella, rimane li. L’acquisto del vinile inoltre gode dei benefici del packaging che chi ha commercializzato il disco ha voluto che l’utente finale sperimentasse. Provateci voi a mettere un file fimp3 dentro una scatola!

Un’ultima cosa a rischio di sembrare fanatico: il giradischi è un vero e proprio elemento di arredo. Sta bene ovunque, ma se riuscite a ricavare uno spazio dedicato all’interno della vostra camera o casa, farete sicuramente una bella figura. Un po’ come ho fatto io…

Giradischi vintage Philips 902

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...