La scena musicale indipendente italiana

Innanzitutto voglio augurare a voi tutti un buon anno nuovo!

Questo dicembre per me è stato carico di eventi e di incontri… ma andiamo per ordine!

Dente live alla Flog di Firenze

Dente live alla Flog di Firenze

Sabato 17 dicembre sono stato al concerto di Dente alla Flog di Firenze. Per chi non lo conoscesse, Giuseppe Peveri, in arte Dente, ha intrapreso la carriera da solista nel 2006 pubblicando l’album “Anice in bocca”. Del 2007 è l’album “Non c’è due senza te” arrivato tra i finalisti del premio PIMI (Premio musica italiana indipendente). In seguito pubblica l’album “L’amore non è bello” nel 2009 che grazie al videoclip di “Vieni a vivere” ottiene visibilità ed è inoltre riconosciuto da diverse testate come uno dei migliori usciti in quell’anno. L’11 ottobre 2011 è uscito il suo ultimo album “Io tra di noi”  del quale, a mio parere, la canzone migliore dell’album è “Rette Parallele” che però non ha eseguito al concerto. Venendo al concerto è stata una serata interessante, Dente sa intrattenere il pubblico con battute stupide ma divertenti, come capita spesso è meglio dal vivo che in CD dove alle volte risulta un po’ noioso.

Nel novembre 2011 è stato pubblicato il libro “Cosa volete sentire” che non è altro che una raccolta di

Cosa volete sentire, il libro presentato al Glue di FIrenze

Cosa volete sentire, il libro presentato al Glue di FIrenze

racconti scritti appositamente per il libro da cantautori della scena indipendente italiana tra i quali Dente, Brunori Sas, Rossano Lo Mele dei Perturbazione, Vasco Brondi e Andrea Appino degli Zen Circus. Per promuovere questo libro è stato organizzato un dibattito, con spettacolo seguente, al Glue di Firenze dove oltre all’autrice del libro sono intervenuti Dente, Appino e Brunori Sas. In una sala gremita hanno parlato di come hanno affrontato questa sfida e si sono poi esibiti prima da solisti, cantando a turno brani del loro repertorio,  poi tutti e tre insieme in una strampalata quanto esilarante cover di 4\3\1943 di Lucio Dalla.

Brunori Sas con me ed alcuni miei amici al Glue di Firenze

Brunori Sas con me ed alcuni miei amici al Glue di Firenze

Di Brunori Sas, con il quale ci ho fatto una foto insieme (qui accanto) oltre ad averlo visto in occasione del concerto dell’ultimo dell’anno a Firenze, ho già parlato QUI e non mi ci soffermerò in questo articolo; piuttosto sono rimasto piacevolemnte colpito da Appino e dai suoi Zen Circus che avevo sentito già nominare ma dei quali non avevo ascoltato niente. Gli ultimi due album “Andate tutti affanculo”  del 2009 e “Nati per subire” uscito anche questo l’11 ottobre 2011 sono veramente belli e di qualità, sia per gli arrangiamenti ma anche e forse soprattutto per i testi ironici e pungenti ma che fanno riflettere. Grazie alla loro frequente attività live è possibile andarli a vedere praticamente ovunque e ciò aggiunge punti in più a questo trio nato a Pisa nel 1994. Segnalo inoltre la canzone “Figlio di puttana” contenuta nell’ album “Villa Inferno” del 2008.

A mio avviso questi sono 3  tra i più importanti artisti della musica indipendente italiana e sicuramente meritano di essere di più di quello che sono adesso.

Andrea Sepiacci

Dente – Rette Parallele

Brunori Sas, Andrea Appino, Dente – 4 marzo 1943

Zen Circus – Nati per subire

Annunci

4 pensieri riguardo “La scena musicale indipendente italiana

  1. Ciao,
    condivido in toto il tuo articolo, tra l’altro ho anche acquistato il libro, del quale conosco personalmente Chiara, la curatrice.
    Dente e gli Zen Circus hanno partecipato anche alla compilation “Il dono- tributo ai Diaframma” uscita nel 2010, che io ho letteralmente saccheggiato per il mio sito di duetti e cover; in particolar modo è da ascoltare “I giorni dell’ira” che proprio gli Zen Circus cantano insieme a Federico Fiumani in persona. Del gruppo pisano ho postato anche un bellissimo duetto con Nada.

    Tanti auguri anche a te

  2. Purtroppo non riesco a capirlo, Dente. Non riesco a capire come mai ci si debba inchinare ad un onesto cantautore classico, quando in Italia protagonisti per una nuova Evoluzione non mancano. Bel blog, comunque!

    1. Grazie per il commento ed i complimenti. Per quanto riguarda Dente, se ti può consolare è quello che fra i 3 di cui ho parlato nell’articolo mi piace di meno, tuttavia come hai detto tu resta un onesto cantautore che a me non dispiace per niente. Sono d’accordo con te quando dici che in Italia ci sono protagonisti per una nuova evoluzione, il problema è che non trovano spazio, almeno quanto si meriterebbero.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...