John Entwistle, The Ox a 9 anni dalla morte

John Entwistle da giovane ai tempi degli Who

John Entwistle da giovane ai tempi degli Who

Il 27 giugno 2002, 9 anni fa, veniva a mancare nella sua stanza di albergo di Las Vegas John Entwistle a causa di un malore al cuore, al quale da tempo era malato.

E’ stato senza dubbio uno dei migliori bassisti di sempre divenuto famoso grazie ai The Who nei quali suonava fin dai loro esordi. E’ stato anche un famoso compositore e pertanto è stata una figura molto influente nella storia del rock.

Naque nel 1944 a Chiswick in Inghilterra e fin da piccolo dimostrò la sua passione per la musica suonando vari strumenti come tromba, pianoforte, corno, e chitarra ma fu a 14 anni che scoprì la passione per il basso. La sua famiglia non era molto ricca così fu costretto a costruirsene uno da solo. In quel periodo suonava la tromba in gruppi che eseguivano musica tradizionale e fu in questo ambiente che conobbe Pete Townshend con il quale suonò poi nei Detours che presero più tardi il nome di The Who quando si accorsero che il nome Deoturs era gia stato usato da un gruppo irlandese. Il suo soprannome all’interno del gruppo era The Ox che divenne anche una canzone scritta dallo stesso John.

John, mancando un chitarrista ritmico, passò al basso lanciando uno stile molto diverso, dovette infatti ricoprire con il basso quel ruolo scoperto sviluppando un modo di suonare molto più simile ad una seconda chitarra che ad un basso.

John Entwistle più anziano ma sempre in forma

John Entwistle più anziano ma sempre in forma

Oltre a questo va ricordato che Pete Townshend, il chitarrista degli Who prediligeva suonare parti ritmiche con la chitarra piuttosto che fare il solista, è per questo che i due si scambiavano i ruoli con Pete che scandiva il ritmo a John che eseguiva gli assoli.  Questo è il vero motivo per cui Entwistle viene ricordato come uno dei migliori bassisti della storia.

Nel 1965 uscì “My generation”, storico brano famoso anche per l’assolo di basso di Entwstle che contiene, ed arrivò il successo che non lo ha mai abbandonato fino alla sua morte avvenuta tra le altre cose il giorno prima dell’ inzio di un tour degli Who che avrebbe interessato Stati Uniti e Canada.

La sua morte ha lasciato un vuoto sia nella musica che negli Who che già avevano perso anni prima il loro batterista Keith Moon.

Ed ecco a voi una breve video-biografia tributodi John in inglese:

                                                                                                            Andrea Sepiacci

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...