La fine, l’amica di Jim Morrison

Jim Morrison

Jim Morrison

“The end” è una delle migliori, se non la migliore canzone mai scritta da Jim Morrison e registrata dai Doors. Fu pubblicata nel 1967 nel loro album d’esordio “The Doors” il quale fu fin da subito un successo anche grazie al singolo “Light my fire” senza dubbio la canzone più conosciuta dei Doors. Il disco vinse 10 dischi d’oro e 5 di platino.

Chiunque ascolti questa canzone viene colpito fin da subito dai primi tristi versi: “This is the end\beautiful friend\this is the end\my only friend\the end.” (Questa è la fine\ la mia bella amica\ questa è la fine\ la mia unica amica\ la fine). Questi versi sono anche la conclusione della canzone.

“The end” è passata alla storia anche per il riferimento all’ Edipo Re, tragedia di Sofocle, che culmina nei versi:” Padre?\Si figlio?\ Voglio ucciderti\ Madre? \ Io voglio…. fotterti! ” che all’epoca era considerato osceno in quanto si parlava apertamente di incesto e di omicidio e che pertanto le autorità hanno cercato di censurare il più possibile.

Secondo Jim Morrison la canzone cominciava come una canzone d’addio, ma i numerosi riferimenti alla psicologia (all the children are insane, ovvero tutti i bambini sono malati mentali), alle cronache di quei tempi (guerra del Vietnam), ai libri (On the road di Jack Kerouack) e ad altre cose fanno sì che esa possa assumere diversi significati a seconda di chi la ascolta.

The Doors, copertina album

The Doors, copertina album

Il nome del gruppo si rifà a sua volta ad un’ altra citazione di William Blake il quale scriveva: “Quando le porte della percezione saranno aperte ogni cosa apparirà come realmente è: infinita!”

Nei prossimi giorni, il 21 giugno 2011 per l’esattezza, uscirà al cinema il film documentario “When you’ re strange”  che ripercorre la vita dei Doors e di Jim con la voce narrante in italiano di Morgan; inoltre ricorre il quarantesimo anniversario della morte di Jim Morrison, morto in circostanze misteriose in una camera di albergo a Parigi il 3 luglio 1971, ma oramai definitivamente consegnato alla leggenda.

 

Andrea Sepiacci

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...